Ultima modifica: 9 aprile 2019

Giornata Internazionale per la consapevolezza sull’Autismo

Anche quest’anno il nostro Istituto Comprensivo, in occasione del 2 APRILE, Giornata Internazionale per la consapevolezza sull’Autismo, ha dimostrato di essere una realtà educativa e didattica sensibile all’argomento. Essendo la proposta trasversale, i docenti hanno elaborato esperienze laboratoriali creative e differenziate a seconda delle proprie classi.

SCUOLA DELL’INFANZIA “PIO X”

La scuola dell’Infanzia a partire dalla drammatizzazione della storia “PICCOLA MACCHIA” ci ricordano che

“IL VERO SEGRETO E’ VALORIZZARE IL TESORO CHE CIASCUNO PORTA DENTRO DI SE’.  SPESSO QUEL TESORO NON SI VEDE, MA GRAZIE ALL’AIUTO DEGLI ALTRI PUO’ TRASFORMARCI E FARCI DIVENTARE TESORO GLI UNI PER GLI ALTRI”. 

SCUOLA DELL’INFANZIA “PIO X”

La scuola dell’Infanzia a partire dalla drammatizzazione della storia “PICCOLA MACCHIA” ci ricordano che

“IL VERO SEGRETO E’ VALORIZZARE IL TESORO CHE CIASCUNO PORTA DENTRO DI SE’.  SPESSO QUEL TESORO NON SI VEDE, MA GRAZIE ALL’AIUTO DEGLI ALTRI PUO’ TRASFORMARCI E FARCI DIVENTARE TESORO GLI UNI PER GLI ALTRI”. 

 

SCUOLA PRIMARIA “G.MARCONI”

Gli alunni della classe 2^C della scuola Primaria Marconi hanno creato un cartellone sulla fiaba del “Brutto anatroccolo”.

Il tutto è cominciato a partire da una conversazione guidata, sul significato di Autismo, prima in generale e in seguito in riferimento al bimbo presente in 2^ B, evidenziandone le caratteristiche, i suoi punti di forza e le sue criticità. Il compito per casa è stato chiedere ai genitori o ai fratelli più grandi, o ai nonni, se fossero a conoscenza della “Giornata dell’Autismo”.
E’ stata quindi svolta un’attività di lettura/discussione/riflessione/rappresentazione grafica-pittorica e verbalizzazione orale conclusiva, sulla fiaba de “ Il brutto anatroccolo”.
Gli alunni hanno riflettuto sul messaggio di inclusione del “diverso”, non solo nel gruppo dei suoi simili, ma soprattutto di coloro che lo accettano così com’è, indipendentemente dalle proprie caratteristiche.
Lo slogan creato alla fine è stato:“UNISCITI A NOI!”.

SCUOLA PRIMARIA “G.PASCOLI”

Le classi prime sono state sensibilizzate sul tema della diversità attraverso la visione del filmato “Snack Attack”: dalle loro riflessioni è emersa l’importanza di conoscere la verità sulle cose, prima di esprimere giudizi.

—-

Le classi seconde del plesso Pascoli hanno riflettuto sul tema dell’ autismo con la visione del corto ” Il bambino che guarda la luna”.Il protagonista, un fratellino ” speciale”, viene raccontato dalla sorella più
grande, circondato da un alone ” speciale ” che lo rende distante, ma anche brillante.
Da qui, dopo una breve conversazione , la realizzazione di un cartellone che vede come protagonista la luna…diversa, ma allo stesso tempo uguale…circondata di blu simbolo dell ‘ infinito…perché siamo
“uguali” , ma con caratteristiche diverse( frase detta dai bambini).

 

SCUOLA PRIMARIA “E. FERMI”

In occasione della giornata sull’Autismo la terza A del plesso “E. Fermi”, tinge la sua arte di blu.

— 

Gli alunni delle classi quarte del plesso Fermi hanno riflettuto sul tema dell’autismo partendo dalle loro emozioni, per poi accorgersi che conoscere significa essere più consapevoli dell’ “altro” e di se stessi. Il tema è stato trattato attraverso vari spunti con video, immagini e vignette, per poi concludersi con un cartellone che raccogliesse ciò che di nuovo hanno imparato. 

Le classi quinte del plesso Fermi hanno lavorato a classi aperte, per svolgere un’ attività CLIL in lingua inglese in occasione della giornata mondiale sulla consapevolezza dei disturbi dello spettro autistico. 

Gli alunni, a partire dalla lettura del libro “To be a Friend”, hanno scoperto che: “FRIENDS DON’ T SPEAK A WORD, BECAUSE FRIENDS DON’ T HAVE TO”. 

Infine, dopo la visione di un filmato proposto, hanno creato un acrostico con aggettivi che descrivono l’ autismo. 

edf

edf